Una campagna recessiva e le speranze del futuro

La notizia di oggi è che un candidato alle elezioni del Consiglio provinciale della Fiamma Tricolore, lista di estrema destra capeggiata da Emilio Giuliana, alleata del candidato Presidente per la Giunta Provinciale di Trento, Divina,avrebbe pubblicato sul suo blog personale diverse cose orrende. Questo riporta oggi il quotidiano L’ Adige tratto dal sito del candidato Valentinotti, 35 anni, commerciante : «Gli ebrei sono nemici di Dio e nemici della nostra santa religione, san padre Pio». Tutto il sito di Valentini, all’indirizzo http://www.sopramontetrento.splinder.com (blog cancellato ora dal web) , che si apre con un ritratto di Mussolini proprio sotto il «chi sono» del titolare del sito, offre una collezione di documenti e slogan fascisti, nazisti e razzisti, compreso un tributo al «camerata Adolf Hitler», nella ricorrenza della sua nascita il 20 aprile, con un: «Onore al più grande statista del XX secolo». Lo stesso viene fatto per Benito Mussolini, il 29 luglio, con un ricordo che fa gli auguri al duce e lo definisce: «Il più grande statista d’Italia». Vengono ricordati anche «camerati» come Erich Priebke e viene attaccato Gad Lerner, che è ebreo, indicato come giornalista di regime. Insieme a questo c’è anche un video sulla Hitlerjugend, la gioventù nazista con tanto di svastica che campeggia, una serie di documenti storici presi da «You tube» sul fascismo, dalla marcia su Roma alla dichiarazione di guerra. Aldo Valentini si premura inoltre di suggerire alcune letture ai visitatori del suo sito come un libro che contesta la versione ufficiale su quanto accaduto l’11 settembre, poi un libro sulla «Aggressione sionista», un altro sulla massoneria e la contro-Chiesa. Il 22 agosto scorso poi Valentini segnalava ai visitatori del sito un documento per «chi avesse ancora dei dubbi sulla responsabilità giudaica della morte di nostro signore». Poi il candidato della Fiamma Tricolore alle prossime elezioni provinciali parla con disprezzo della Giornata della memoria, che ricorda ogni anno l’Olocausto degli ebrei. «La giornata della memoria – scrive Valentini – il ricordo della liberazione di Auschwitz produce solo falsità. Ecco un esempio squallido». E il candidato riporta le dichiarazioni del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che aveva detto il 24 gennaio scorso: «Le leggi razziali prepararono la Shoah. L’antisemitismo è ancora presente». E di seguito alle parole di Napolitano, vengono pubblicate sul sito dichiarazioni di alcuni leader del passato e del presente dello Stato di Israele che parlano della difesa del loro Paese, come a dire che sono gli ebrei che vogliono uccidere gli altri popoli e controllare il mondo.

Inquieta ancora di più l’impasto idelogico e simbolico che si ritrova su quel sito, di un candidato al Consiglio Provinciale, perchè fra tanti orpelli cattolici, si ritrova anche qualcosa di più pericoloso, ovvero una ricostruzione della storia di Simonino da Trento, il bambino che secondo il mito poi smentito dagli storici sarebbe stato ucciso dagli ebrei per un sacrificio umano.Divina ha chiesto la sua esclusione dalle liste, vedremo se la Fiamma tricolore accetterà. Sommiamo a questo episodio assurdo (ma come fanno le selezioni dei candidati a destra??) il pestaggio avvenuto due sere fa a Rovereto, sembra accertato ad opera di due fascistelli, ai danni di un barista, pare per ragoni politiche. E aggiungiamo le polemiche assurde contro la costruzione della Moschea che da mesi ormai la Lega sta portando avanti con vergognosi banchetti, polemica trasferita con linguaggio crudo e diretto anche negli spot elettorali che dicono semplicemente “No moschee, padroni a casa nostra”. Dall’altra parte abbiamo però la durezza della magnadora, della clientela e corruttela diffuse, di politiche clientelari che si sono tradotte in ruberie ma anche in pessime linee di indirizzo nelle valli, di candidati ed esclusi arroganti, che mettono il proprio successo personale davanti alle ragioni politiche (vedasi la scellerata idea dell’ex Segretario DS Remo Andreolli di fare una lista alternativa a Dellai, solo perchè escluso dalle liste del PD). Il quadro è brutto, pericoloso, del resto l’intero Paese da quando le destre hanno rivinto nettamente le elezioni politiche ma anche di fatto amministrative, è attraversato da intolleranza, falsità, violenza verbale (quella di Bossi e di Ministri e sottosegretari vari), odio razziale, pestaggi, discriminazioni, leggi illiberali. Per vincere questo clima resta solo la pazienza del lavoro di cultura, di dialogo, di ribellione pacifica alle storture. Bisogna turarsi il naso e votare ancora questo centro-sinistra, purtroppo nonostante Dellai, che purtroppo è stato scelto ancora in mancanza di persone carismatiche trasversali, sperando che la quadrupla variante sul passato del PD (con tanti giovani, donne, persone per bene in lista), della fine della Margherita, del cambiamento in essere nei Verdi (vedasi la forza attrattiva e l’onestà di Roberto Bombarda e il fatto che la Berasi non sia più capolista ) e mettiamoci anche della presenza di un Pacher che speriamo da Consigliere e Leader del PD sappia avere più carattere e visione politica di quanta ne abbia avuta come Sindaco, porti qualche miglioramento. Pacher mi sembra un pochino meglio come uomo di Dellai, tutto da vedere però come politico a dimenscione provinciale. La società civile dovrà lavorare un sacco , purtroppo. E io che volevo prendermi una vacanza:-)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...